Tanji - Pagina 2 di 2 - Blog Design - Art & Vintage Design Lover

La cucina trendy del 2018? Assolutamente con mensole a vista

Le mensole in cucina - trend 2018

Il 2018 farà felice il mio compagno. Vi chiederete il perché…

Perché finalmente potrà vedere appese in cucina delle mensole!!!

Ebbene si, una delle tendenze di quest’anno è proprio la “mensola a vista”, sopratutto in cucina.

Questo trend si ispira ai bistrot cosmopoliti e ai mercati multietnici delle grandi capitali, dove, colori, odori e sapori di cibi e spezie di ogni parte del mondo, vengono messi bene in vista.

Contenitori e barattoli di ogni epoca e stile, allineati in maniera ordinata diventano dei veri propri elementi di arredo.

Personalmente non sono mai stata una “addicted” della mensola, ma per il quieto vivere 🙂 e allo stesso tempo cercare di essere una blogger di tendenza, ho appeso una mensola in cucina 😉

Contenuta, in termini di dimensioni, ma di forte personalità, ecco qua la mia mini mensola.

Mini mensola in legno - cucina Tanji

Il risultato mi piace e quindi mi sono messa alla ricerca di ispirazioni per poter aggiungerne delle altre, anche perché devo ingegnarmi per creare degli spazi dove poter sistemare i numerosi barattoli, vasi, scatole, piante e oggetti vari che dopo 5 anni di shopping e di viaggi hanno iniziato a proliferare in casa mia in maniera incontrollabile, un po’ come nel film i Gremlins quando Gizmo viene accidentalmente bagnato e comincia a moltiplicarsi…

Che sia acquistata o fatta in casa, la mensola può dare nuova vita alla cucina.

Se anche voi volete dare un tocco personale o semplicemente mettere un po’ d’ordine ma avete un budget ridotto, qui sotto troverete qualche ispirazione derivante dalla mia ricerca.

Mensole in legno per una cucina vintage.

Cucina - Mensole in legno - case stile vintage

Cucina - Mensole in legno - case stile vintage

Cucina - Mensole in legno - case stile vintage

Cucina - Mensole in legno - case stile vintage

Cucina - Mensole in legno - case stile vintage

Cucina - Mensole in legno - case stile vintage

Mensole per una cucina shabbychic.

Cucina - mensola - shabbychic

Cucina - mensola - shabbychic

Cucina - mensola - shabbychic

Cucina - mensola - shabbychic

Cucina - mensola - shabbychic

Cucina - mensola - shabbychic

Cucina - mensola - shabbychic

Mensole fai da te con materiali di recupero.

Cucina - mensole con materiale di recupero

Cucina - mensole con materiale di recupero

Cucina - mensole con materiale di recupero

Cucina - mensole con materiale di recupero

Cucina - mensole con materiale di recupero

Le idee direi che non mancano, e, se avete in casa, legna, pallet, cassetti di vecchi mobili inutilizzati, cassette della frutta, tubi innocenti, grondaie, o addirittura degli skateboard potete veramente sbizzarrirvi!

Vi ho convinto?

Io intanto mi metto all’opera i risultati li pubblicherò sul mio profilo IG @tanjiartbuyer

Se volete avere ulteriori ispirazioni tenete d’occhio la mia bacheca Trend Alert su Pinterest 

Foto in copertina di Ragnar Ömarsson

Fonte: ELLE Decoration, interior stylist Pella Hedeby

Antico frantoio nel Salento ristrutturato da una coppia di designer italiani

Frantoio nel Salento casa di Ludovica Serafini e Roberto Palomba

La casa che ho scelto questa settimana, come protagonista della rubrica “Home Of the week” è un frantoio del Seicento a Sogliano Cavour in provincia di Lecce.

Frantoio nel Salento casa di Ludovica Serafini e Roberto Palomba

Questa casa da sogno è stata ristrutturata da Roberto Palomba e Ludovica Serafini, celebre coppia di designer e architetti Made in Italy, che ne hanno fatto uno spazio di decompressione, dove, come dice Ludovica: “mi fermo e il mondo rimane fuori”.

Uno spazio magico, con ampie volte stellate del ‘600, open space con soffitti che superano addirittura i 6 metri di altezza, dove i colori, gli odori e i sapori del Salento sono stati ricreati attraverso il sapiente uso di materiali locali, come il pavimento in pietra leccese e l’imbiancatura a calce.

Anche in questa ristrutturazione, come quella della casa dei Ferrovieri a Santpoort-Noord vengono mixati arredi moderni ad altri d’epoca e il tutto crea un mood ‘salentino contemporaneo’.

Frantoio nel Salento casa di Ludovica Serafini e Roberto Palomba

Frantoio nel Salento casa di Ludovica Serafini e Roberto Palomba

E’ stato amore a prima vista, per la coppia di architetti, che ha ristrutturato questo edificio in soli 5 mesi!!! Un tempo record…io c’ho messo un anno e mi sembrava di aver fatto presto 😉

Frantoio nel Salento casa di Ludovica Serafini e Roberto Palomba

Un luogo che esprime l’idea di semplicità dei due architetti, che contiene in sé il concetto di onestà. Un luogo dove poter essere se stessi, da condividere con la famiglia e gli amici.

Questa casa mi è piaciuta molto, è un luogo sincero, semplice, non si da arie!

E voi cosa ne pensate?

Lasciate i vostri commenti!

Ci si vede venerdì prossimo con la nuova “Home of the week” 🙂

Frantoio nel Salento casa di Ludovica Serafini e Roberto Palomba

La cuccia: di lusso, urban style e ora anche Ikea

Cuccia Kanak - BrandoDesign

Innanzitutto un Buon 2018 a tutti voi!

Ebbene si! E’ giunto il momento di iniziare la mia rubrica sul Pet Design.

Non potevo non inserire questo argomento nel mio blog, vista la vastità di amici pelosi e non, che vivono in casa mia… 🙂

La cuccia, è diventata, a tutti gli effetti, un vero e proprio arredo, che vive in armonia con lo stile della casa. Ci sono moltissimi brands che producono veri e proprio oggetti di design dedicati ai nostri cani e gatti e c’è né per tutti i gusti e per tutti i portafogli.

Uno dei miei brand preferiti è Brandodesing.

Brandodesign nasce dall’idea dell’architetto Pierangelo Brandolisio che si appassiona al mondo del pet design grazie al suo fedele amico a quattro zampe, un Akita Americano. I prodotti di Brandodesign fondono il design al comfort, senza perdere di vista le esigenze dei nostri animali da compagnia.

Cuccia Kanak - BrandoDesign

L’ultimo nato è la cuccia per cani che si chiama KANAK, un lettino realizzato interamente a mano, composto da un telaio in acciaio inox rivestito da un intreccio di corda in poliestere. Questa cuccia si ispira all’antica arte dell’intreccio delle culture indigene.

Un oggetto davvero bellissimo!!!

Cuccia Kanak - BrandoDesign

Cuccia Kanak – BrandoDesign

Cuccia Kanak - BrandoDesign

Cuccia Kanak – BrandoDesign

Vi devo avvisare però, …i prezzi dei prodotti Brandodesign non sono human friendly 😉

Qui potete trovare tutte le linee per cani e gatti di Brandodesign.

L’altro brand presente nella mia wishlist è FATBOY, che conoscerete sicuramente; adoro ogni oggetto uscito dalle menti dei designers di questo brand!!!

Le Doggielounge pensate per i nostri amici a 4 zampe sono essenziali, molto resistenti ma allo stesso tempo molto morbide.

FATBOY Doggielounge

E’ possibile scegliere il rivestimento esterno tra nylon e stonewash, ci sono due dimensioni big e small, ma la cosa che rende queste Doggielounge uniche è la possibilità di personalizzare il nametag con il nome del proprio animale, sempre che non abbiate chiamato il vostro cane Tarquinio Prisco… allora dovrete accontentarvi del logo Fatboy, perché è possibile inserire un nome lungo max 12 caratteri al costo aggiuntivo di 15€

FATBOY Doggielounge
FATBOY Doggielounge

I prezzi FatBoy sono human friendly 🙂

Trovate le Doggielounge di FATBOY qui.

Oltre al fatto che li amo terribilmente, gli animali intendo, un’altro dei motivi che mi ha spinto a creare la rubrica sul pet design è stato l’annuncio di IKEA, di dedicare una linea di arredamento ed accessori per cani e gatti.

Se il colosso delle fast furniture decide di ampliare la sua offerta anche al pet, beh un motivo c’è!

La linea dedicata ai pelosi si chiamerà proprio Lurvig, che in svedese significa peloso, per l’appunto.

Al momento i nostri amici a 4 zampe non ne possono beneficiare, ammeno che non viviate negli States, in Canada, Francia o Giappone.

La nuova pet collection sarà disponibile in Italia a marzo 2018…manca poco!!!

Qui sotto alcune anticipazioni di quello che potremo acquistare da IKEA per i nostri animali; ah, i prezzi ovviamente sono IKEA, quindi decisamente human friendly!!!!

Pet Collection IKEA

Pet Collection IKEA

Pet Collection IKEA

Pet Collection IKEA

Pet Collection IKEA

Un tocco etnico: energia positiva per la tua casa

Buddha in legno

Ci stiamo avvicinando al nuovo anno, oltre ad un giorno di festa e di vacanza, il 31 dicembre si chiude un ciclo e si inizia un nuovo ciclo, l’anno nuovo appunto.

Chi di noi non ha mai fatto l’elenco dei buoni propositi per il nuovo anno alzi la mano!!!

Tutti ci auguriamo che il nuovo anno sia un anno di ricchezza, fortuna e prosperità.

Viso del Buddha


Secondo il Feng Shui, avere una statua di Buddha in casa può attirare energia positiva.

Io in casa ne ho diversi e se anche voi volete che il nuovo anno sia un anno ricco, prospero e fortunato, beh, cosa aspettate, posizionate subito un Buddha in casa vostra.

E’ importante però, seguire alcun regole per non offendere il Buddha e, seguendo queste istruzioni, trarrete i benefici di un Buddha grato.

La prima cosa da fare quando si posiziona una statua di Buddha o qualsiasi statua di una divinità è quello di assicurarsi che la posizione sia di riverenza, vietato quindi metterlo in bagno o in cucina, evitate anche di posizionarlo vicino a prese elettriche o apparecchiature in movimento, queste attività disturbano l’energia circostante.

Statua Buddha in legno

I luoghi migliori dove posizionare il vostro Buddha sono:

  1. All’ingresso della vostra casa: Questa posizione consente al Buddha di interagire con l’energia di coloro che entrano in casa vostra. In questa posizione, la statua potrà neutralizzare l’energia negativa di coloro che entreranno nella vostra casa trasformandola in energia positiva.
  2. In soggiorno: La posizione migliore per il Buddha nel soggiorno è quella di fronte alla porta d’ingresso.
  3. Su una scrivania: Una posizione perfetta per annullare lo stress e migliorare la concentrazione, di buon auspicio per soddisfare i propri obiettivi accademici o per contribuire a portare prosperità al proprio business.
  4. In giardino: utile per la meditazione.
  5. Sala yoga: se si pratica yoga e avete una stanza dedicata alla meditazione, questo è il posto migliore dove collocare il vostro Buddha, ricordatevi di posizionarlo a livello degli occhi o superiore per rispetto della divinità.

Testa del Buddha

Auguro a tutti uno splendido 2018!!! 🙂

 

 

Ex casa di ferrovieri a Santpoort-Noord nei Paesi Bassi

casa ex ferrovieri paesi bassi

Ciao a tutti, il weekend pre-natalizio è alle porte e molti di voi lo passeranno fuori casa per il rush finale nella corsa ai regali di Natale.

Io invece, ho pensato di iniziare la mia rubrica Home of the week, nella quale troverete una mia personale selezione di case da sogno, si insomma, quelle case che solo guardandole in foto ti tolgono il fiato, quelle case che ti fanno dire: “Ahhh, se fosse mia, non ci uscirei più!!!”

La casa con cui vorrei iniziare è questo cottage che si trova fuori Amsterdam, splendido esempio, di recupero di edificio storico.

La casa si trova precisamente a Santpoort-Noord, sulla linea ferroviaria che collega Amsterdam a IJmuiden a nord del Parco Nazionale del Kennemerland che si affaccia sul Mare del Nord.

Solo pensando al luogo dove questa casa si trova, mi vien voglia di andarci a vivere subito 🙂

Esterno casa ex ferroviere di Santpoort noord

L’essenza di questa casa è racchiusa nel contrasto tra le linee dritte e metalliche delle rotaie e la morbidezza delle dune che caratterizzano il paesaggio olandese del mare del nord.

Il progetto di ristrutturazione curato dallo studio olandese ZECC, sfiora il “bipolarismo” architettonico. Da un lato l’animo romantico e retrò del cottage in mattoni, puro e caratteristico, lasciato praticamente invariato, dall’altro: acciaio, cemento, Corten e grandi superfici vetrate, regalano continue emozioni agli ospiti della casa, permettendogli di vivere completamente immersi nella natura.

Facciata esterna vecchio edificio casa ex ferrovieri

zona living casa ex ferroviere di Santpoort noord

zona living casa ex ferroviere di Santpoort noord

L’esterno, adiacente al vecchio edificio ferroviario, è diventato sala da pranzo e zona living collegata ad un patio da un’ampia vetrata scorrevole. Elementi d’arredo di recupero si alternano ad oggetti di design con estrema naturalezza; il tappeto persiano sul pavimento in cemento, il tavolo in legno grezzo recuperato ad un mercatino vintage ed una vecchia tavola da surf appoggiata al muro in mattoni.

Zona living casa ex ferrovieri Santpoort-Noord

Dal centro della casa, un’ampia scalinata bianca collega i vari piani, con la naturalezza e la semplicità che contraddistingue l’intera abitazione.

Scalinata casa ex ferrovieri di Santpoort noord

Storia e contemporaneità, vecchio e nuovo si alternano continuamente, all’esterno e all’interno, rendendo questa casa una vera opera d’arte.

Tutte le foto sono Cornbread Works.

Pantone ultra violet è il colore del 2018

pantone ultra violet 18-3838

Anche quest’anno, Pantone, ha consacrato quello che sarà il colore simbolo del prossimo anno.

Dal lifestyle alla moda, a giorni, vedremo il mondo colorarsi di Ultra Violet 18-3838.

Leatrice Eiseman, executive director di Pantone, descrive questo colore, come il mezzo che ci permetterà di portare ad un livello superiore, la nostra consapevolezza ed il nostro potenziale creativo. Esplorando nuove galassie dell’espressione artistica e spirituale, Ultra Violet 18-3838  illuminerà il nostro cammino verso ciò che deve ancora venire.

Un colore ultra terreno, sacro e un pò alieno.

Pantone Ultra Violet 18-3838

Il viola è un colore enigmatico, simbolo della controcultura, dell’anticonformismo e della genialità artistica. Icone come Prince, David Bowie e Jimi Hendrix hanno consacrato l’Ultra Violet come simbolo della cultura pop occidentale e dell’ “express yourself“.

Prince - Stampa Saatchi At gallery x Pantone

David Bowie - Stampa Saatchi At gallery x Pantone


La Saatchi Art Gallery, istituzione mondiale dell’arte emergente, non poteva non essere fautrice di un progetto artistico dedicato all’Ultra Violet.

Limited Saatchi Art x Pantone


In collaborazione con Pantone, ha creato un’ edizione limitata di stampe d’arte, dove il protagonista è proprio il Pantone 18-3838.

Questa collezione sarà in vendita dal 1 gennaio 2018 e la potete vedere qui.

 

Due evergreen del vintage: Brionvega e Olivetti

foto by Marco Carraro - post prod. Tanji

La macchina per scrivere della Olivetti LETTERA 32 disegnata dall’architetto e designer Marcello Nizzoli, commercializzata a partire dal 1963 e il TV ALGOL 11 della Brionvega ideato da Marco Zanuso e Richard Sapper nel 1964, sono due evergreen dei vintage markets.

La LETTERA 32 dà quel tocco di intellettuale d’altri tempi, è stata usata dalla maggior parte dei giornalisti e studenti gli anni ’60.

Olivetti Lettera 32

Foto by Tanji

Olivetti Lettera 32

Foto by Tanji

ALGOL 11 mi ricorda HAL 9000 e il mondo futuristico di Odissea nello Spazio di Stanley Kubrick, capolavoro della storia del cinema, pellicola di rilevante significato estetico, culturale e storico. Se non lo avete ancora visto vi consiglio di farlo subito!!! 😉

Algol 11 - Brionvega

Foto by Tanji

2001 Odissea nello spazio

Foto da Google

Algol 11 - Brionvega

Foto by Tanji

Amo moltissimo entrambi, per questo ho dedicato loro un’intera parte della mia camera da letto, dove, convivendo con una vecchia VOIGTLANDER, qualche libro esistenzialista di Sartre e un paio di vecchie valigie degli anni ’40, mi danno quel tocco intellettual-chic e un po’ snob 🙂

Algol 11 - Brionvega

Foto by Tanji

Spero vi piaccia!

E se, anche voi, avete in casa alcuni di questi oggetti, non lasciateli nel buio delle vostre soffitte o garage, ridate loro il lustro che meritano, sono la storia del design italiano!

Camera da letto - design vintage

Foto by Marco Carraro

Camera da letto Tanji

Foto by Marco Carraro

Camera da letto Tanji

Foto by Marco Carraro